La Cucina Indiana

La cucina indiana è tanto ricca come la cultura del vasto sub-continente e cosi diversa come lo sono le persone che lo abitano. Ogni regione in India possiede il proprio cibo e uni stile unico: panna, yogurt, “ghee” (burro chiaro) e noci caratterizzano i piatti del Nord, mentre chili, cocco e olio di cocco caratterizzano quelli del Sud.

L’autentico cibo indiano compete con la cucina francese e giapponese come una delle grandi tradizioni culinarie del mondo. Riflettendo le numerose culture nella sua enorme varietà, il cibo indiano va dai semplici piatti vegetariani ai saporitissimi bocconcini di pollo e pesce fatti con dozzine di ingredienti unici. Ogni regione possiede le proprie specialità, ispirate dalla religione, storia e geografia e ogni ristorante e ogni cuoco vi aggiunge il propri tocco speciale rendendo ogni piatto unico.

Alcune curiosità:

Masala

La parola indiana per spezie è “masala”. La parola masala significa anche una combinazione di specie, erbe e condimenti che sono macinati insieme. Il masala gioca un ruolo molto importante nella cucina indiana. Lontano dall’essere usato solo per insaporire, funziona sia da stimolatore di appetito che da digestivo. Il segreto della cucina indiana non solo sta nella scelta delle giuste spezie, ma anche nella loro mescolanza e frittura asciutta. Solo in questo modo,il loro pieno aroma si può sviluppare.
Tandoori è riferito a un modo di fare il barbecue su braci di carbone che si originò nelle terre selvagge della provincia di frontiera nord-occidentale e venne diffuso attraverso le carovane dei mercanti. Sono chiamati piatti Tandoori tutti i piatti preparati nel forno Tandoor.

Tandoor

Il tradizionale forno di argilla indiano è chiamato “Tandoor”. Il cibo cucinato nel Tandoor costituisce la base di un stile di cucina che si sviluppò nell’arida provincia di frontiera nord-occidentale (l’attuale Afghanistan). La pentola di argilla Tandoor viene immersa fino al collo nel terreno. Le braci di carbone vengono messe nel fondo del piatto della pentola. Il calore generato dalle braci di carbone sul lato della pentola di argilla cuoce il cibo su degli spiedi, bastoni di ferro abbastanza lunghi da raggiungere il fondo della pentola Tandoor. Sul lato della pentola di argilla, invece viene appoggiato il pane classico Naan. Il Tandoor è probabilmente l’elemento più versatile degli utensili della cucina indiana. La carne e il pane Naan fatti in esso acquistano un sapore unico, molto diverso dal cibo cucinato nei normali forni da cucina.

Naan

Naan, un tipico pane piatto, sottile e rotondo, viene cotto direttamente per qualche minuto sulle mura interne del Tandoor, scaldato dalle braci di carbone calde che si trovano in fondo al forno. In India, il Naan è un piatto che non può mancare a tavola. Viene consumato anche solo con salse e verdure. È più di un semplice piatto di accompagnamento al curry tradizionale, è un piatto vitale nella cucina indiana.

Naan, un tipico pane piatto, sottile e rotondo, viene cotto direttamente per qualche minuto sulle mura interne del Tandoor, scaldato dalle braci di carbone calde che si trovano in fondo al forno. In India, il Naan è un piatto che non può mancare a tavola. Viene consumato anche solo con salse e verdure. È più di un semplice piatto di accompagnamento al curry tradizionale, è un piatto vitale nella cucina indiana.

Curry

Infine, una curiosità riguardo alla parola “curry”. Il termine è un fraintendimento fonetico importato in Europa dagli Inglesi. Le origini sono sconosciute ma si pensa che derivi dalla parola tamil “kari” che significa salsa. Questa parola è spesso usata come un sinonimo per tutti i piatti speziati indiani, a volte per piatti preparati con salse tipiche. Non è da confondere alla mistura di spezie conosciuta con quel nome in Europa. Il curry è un piatto di mistura di varie spezie, mixate in modo personale, preparate in una salsa con un sapore che è diverso ogni volta che è preparato. Può essere sia vegetariano ma può anche contenere pesce e carne. Ogni chef prepara il suo curry a modo suo e gli ingredienti come la mistura usata per fare il masala sono tenuti segreti. In questo modo ogni piatto rimane unico.

Menu